La cooperativa compie 30 ANNI

5 per mille

Sui mod.730 – mod. UNICO PF – mod. CUD destina al volontariato il 5 per mille dell’IRPEF All’associazione di volontariato.

“INSIEME CON VOI”
Cod. Fiscale 91544830150

Scarica il depliant informativo

Dove siamo

CDD – Centro Diurno Disabili
Melzo (MI) viale Gavazzi, 17
tel. 02/95722665
coordinamentocdd@coopinsiememelzo.it

CSS – Comunità Socio Sanitaria “Accoglienza”
Melzo (MI) viale Europa, 38/b
tel. 02/95710863
coordinamentocss@coopinsiememelzo.it

Uffici Amministrativi
Melzo (MI) via Cavallotti, 6
tel. 02/95735682
segreteria@coopinsiememelzo.it

La cooperativa compie 30 anni

slogan_30_anni_def

Che dire!!!! Trent’anni insieme sono proprio tanti! “Insieme” è una parola importante che unisce Cooperativa “Insieme” e “Associazione volontari Insieme con voi”. Ci piace pensare che è stato un matrimonio ben riuscito che ancora oggi resiste alle insidie del tempo, anche se con molti capelli grigi!!
Non dimentichiamo che molte di noi hanno iniziato nel lontano 1985. Le volontarie di allora ricordano ancora con emozione l’entusiasmo nel contribuire all’avvio di una realtà nuova per Melzo con l’apertura del primo Centro Socio Educativo. A fianco di un gruppo di genitori abbiamo colto la sfida di iniziare a dar concretezza ad un’attività che col passare degli anni ha assunto una forza ed un impatto sociale di grande valore permettendo a tante famiglie di vivere con più serenità delle situazioni di difficoltà e preoccupazione. E gli anni si sono susseguiti velocissimi…
Ora cerchiamo di dare significato a quel piccolo simbolo che è il “X”. Se ci rifacciamo alle nostre nozioni di matematica, il X è un moltiplicatore che si adatta benissimo alla nostra realtà di volontari. Da pochissimi che eravamo ci siamo moltiplicati nel corso degli anni fino ad essere un vero manipolo di persone disponibili e felici di aiutare ed affiancare gli operatori delle due Comunità, nella cura dei tanti giovani ospiti sia del Centro Diurno che della Comunità Alloggio (come ci piace chiamarla, proprio Alloggio, cioè la casa dei 10 giovani che la occupano).
In questi 30 anni “tutti insieme” siamo riusciti a creare una consuetudine di vita, un lungo sottile filo che ci unisce a tutti i ragazzi e di cui non possiamo più fare a meno, un’atmosfera gioiosa che si avverte ogni volta che entriamo a condividere una piccola parte della loro vita quotidiana, un legame fatto di piccole attenzioni, di sorrisi, di scambio di parole. Avverti tangibilmente che per loro sei una persona importante, e vivi le loro piccole conquiste. Forse loro non sono consapevoli di quanto bene ci hanno fatto, come hanno allargato i nostri orizzonti di fronte a una realtà che la maggior parte di noi non conosceva.
Siamo stati utili? Crediamo di sì! A suo tempo abbiamo gettato un seme che ha ben attecchito ed ha fatto crescere una realtà viva, vivace e responsabile. La nostra scelta di fare volontariato nell’ambito della disabilità ha contribuito a portare al di fuori dei due centri i giovani che li frequentano ed ha facilitato molti cittadini ad avvicinarli con simpatia e rispetto, ad interessarsi alla loro vita.
Questo ha permesso un riconoscimento ed un’inclusione di queste persone nel tessuto cittadino dando loro la visibilità ed il posto come compete ad ognuno di noi. Da qui discende che ognuna delle persone con disabilità che noi abbiamo accolto in questi anni è perfettamente “uguale“ ad ogni cittadino della nostra città.
La nostra Cooperativa e noi volontari con lei abbiamo sicuramente dato vita ad un processo di cambiamento e maturazione intellettuale in molta parte della cittadinanza.
Fare un bilancio è davvero difficile. Sono troppi i sentimenti e le emozioni che ci toccano nel profondo e che abbiamo condiviso. I ricordi si accavallano, i volti si sovrappongono, insomma è trascorsa una lunga parte della nostra vita legata alla nostra Cooperativa.
Perciò non ci resta che dire: lunga vita alla nostra Cooperativa ed alla associazione volontari rigorosamente sempre “tutti insieme”

Adriana Manfredi Cavagnera
Presidente Associazione Volontari “Insieme con voi”