5 per mille

Sui mod.730 – mod. UNICO PF – mod. CUD destina al volontariato il 5 per mille dell’IRPEF All’associazione di volontariato.

“INSIEME CON VOI”
Cod. Fiscale 91544830150

Scarica il depliant informativo

Diventa Volontario

L’associazione di volontariato “Insieme con Voi” rappresenta i volontari che prestano con generosità il loro contributo di presenza e amicizia.
Per informazioni e per una possibile collaborazione contattare 02 95722665 chiedendo di Franca, oppure scrivere a monicazanierato6@gmail.com

Leggi tutto

Dove siamo

CDD – Centro Diurno Disabili
Melzo (MI) viale Gavazzi, 17
tel. 0295722665
coordinamentocdd@coopinsiememelzo.it

CSS – Comunità Socio Sanitaria “Accoglienza”
Melzo (MI) viale Europa, 38/b
tel. 0295710863
coordinamentocss@coopinsiememelzo.it

Sede Legale e Amministrativa
20066 Melzo
Via Martiri della Libertà, 35/A
Tel. 0295732413
segreteria@coopinsiememelzo.it

Come diventare volontari

Cosa fa il volontario nei vari servizi?
Il volontario affianca gli operatori in varie attività a favore degli utenti, tra le principali ci si può impegnare per:
• Servizio in sala lavoro presso il CDD (ergoterapia) si affiancano ed aiutano gli utenti nell’assemblamento di piccole parti in plastica o metallo, che variano a seconda delle commesse di lavoro intraprese. Il servizio è svolto dal lunedì al venerdì la mattina dalle 9:30 alle 10:30 o il pomeriggio dalle 14:30 alle 15:30 Il volontario può proporsi per uno o più giorni fissi la settimana, permettendo così l’organizzazione di turni che garantiscono una presenza costante.
• Sala lavoro per supporto serale. Si tiene di consuetudine il mercoledì sera. SI tratta di un nutrito gruppo di volontari che si incontra la sera in CDD, senza la presenza degli utenti, per portare a termine il lavoro degli stessi nei passaggi più difficili o in caso di urgenza nelle consegne.
• Servizio in sala mensa presso CDD e CSS dal lunedì al venerdì dalle 11:30 alle 13:30 Diversi utenti hanno la necessità di essere seguiti ed imboccati al momento dei pasti, i volontari diventano quindi un aiuto prezioso, che rende la convivialità più semplice e familiare.
Accompagnamento nelle uscite in piscina, al mercato o presso la fattoria per la terapia con gli asinelli (onoterapia). Rappresentano uscite fisse e consolidate, nelle quali i volontari restano impegnati per circa 2 ore.
Banca del tempo: i volontari, di concerto con gli operatori, organizzano mensilmente alcune attività per piccoli gruppi da svolgere all’esterno dei centri. SI tratta di uscite al bocciodromo, in biblioteca, nei parchi, per eventi sportivi o di festa, comunque sul territorio. Per queste attività ciascun volontario offre il proprio tempo, depositandolo come presso una banca, segnalando sul calendario predisposto la propria disponibilità a partecipare.


Quanto tempo richiede?
L’impegno è bilanciato sulle disponibilità di ciascun volontario, che si può proporre anche per una sola ora la settimana, per una o più attività. La realtà è che INSIEME è una grande famiglia e nessuno di noi fa il conto delle ore, si dà quello che si può e si riceve molto di più in termini di affetto dai nostri ragazzi…. Provare per credere!


Come fare per diventare volontario?
E se adesso hai voglia di provare e di metterti in gioco puoi contattare i responsabili:
L’operatore delegato dei Volontari presso il CDD: Tel.: 02 95722665 – mail: serviziocdd@coopinsiememelzo.it
L’operatore delegato dei Volontari presso la Css: Tel.: 0295710863 – mail: serviziocss@coopinsiememelzo.it
Monica Zanierato Presidente dell’Associazione Volontari INSIEME – mail: monicazanierato6@gmail.com
Non occorrono corsi di formazione, divise, targhette di riconoscimento.
E’ tutto molto semplice, graduale ed informale. Gli operatori affiancano e seguono costantemente i volontari spiegando loro i migliori comportamenti da tenere e le varie necessità degli utenti.
L’approccio è sempre amichevole e familiare. Moltissimi dei volontari negli anni hanno cominciato a collaborare perché introdotti e contagiati dall’entusiasmo di amici o familiari.
Le forze in campo non sono mai troppe, aspettiamo a braccia aperte donne, uomini o giovani di buona volontà per farli entrare nel nostro girotondo INSIEME e per rendere sempre più serene le ore di nostri ragazzi.

Soggiorni che passione

Per celebrare questi 30 anni di soggiorni residenziali, abbiamo deciso di intervistare quattro nostri storici, irriducibili, insostituibili, inarrestabili, inossidabili volontari… e sempre nei nostri cuori!!!!

Nome: Luciana
Cognome: Bignami
Età: 67 anni

Da quanti anni conosci la Cooperativa Insieme? Come sei venuto a conoscenza della Cooperativa?
Conosco la Cooperativa da sempre. Il mio papà è stato uno dei primi volontari e me ne parlava sempre, quindi, quando ho avuto la possibilità, è stato naturale incominciare a frequentare il CDD
Cosa ti ha spinto a fare il volontario?
Le prime volte avevo paura di non essere in grado di rapportarmi con i ragazzi, ma loro sono bravissimi a farti sentire “a casa”
Il tuo primo giorno da volontario: cosa ti ricordi?
Mi ricordo piuttosto il mio primo soggiorno al mare, non ero molto abituata a camminare e alla sera ero stanchissima, ma i ragazzi dopo cena cantavano e giovavano… Volevo andare a dormire ma Giusy, la mia compagna di stanza, non ne voleva sapere!!!
Un episodio curioso che ti è capitato in questi anni al CDD o al CSS?
(Manca risposta)
Il più bel ricordo che hai vissuto con i ragazzi e gli altri volontari?
I ricordi belli sono tanti, ma soprattutto ricordo con gioia i soggiorni al mare d’inverno e gli ultimi al lago… sempre improntati al sorriso, alla gioia, al riposo.
Cosa diresti oggi ad una persona che vorrebbe fare il volontario per Cooperativa Insieme? Perché proprio con noi?
Direi di non farsi problemi, di venire e scoprire un mondo che non penseresti mai di trovare!!!
Se ti diciamo la parola “Insieme” cosa ti viene in mente?
Tornare a stare con i ragazzi, divertirsi e inventare cose nuove!

Nome: Vilma
Cognome: Rozzoni
Età: 59 anni

Da quanti anni conosci la Cooperativa Insieme? Come sei venuto a conoscenza della Cooperativa?
Da 20 anni. Ci sono andata a lavorare come addetta mensa, ma già li conoscevo, conoscevo alcuni operatori e persone che avevano fatti i volontari
Cosa ti ha spinto a fare il volontario?
Non saprei di preciso, mi è venuto naturale dopo un po’ che frequentavo il CDD per lavoro, la voglia di poter dedicare un po’ del mio tempo ai ragazzi
Il tuo primo giorno da volontario: cosa ti ricordi?
I ricordi non sono più vividi, ma mi sembra di ricordare un po’ di agitazione e timore per paura di commettere errori nell’approccio con i ragazzi.
Un episodio curioso che ti è capitato in questi anni al CDD o al CSS?
Non me ne vengono in mente. Di curioso c’è che quando sono al CDD mi sento a mio agio, sto bene e a volte mi diverto più dei ragazzi
Il più bel ricordo che hai vissuto con i ragazzi e gli altri volontari?
Una gita a Milano, con visita a pranzo al sacco.
Cosa diresti oggi ad una persona che vorrebbe fare il volontario per Cooperativa Insieme? Perché proprio con noi?
Direi che è una bella esperienza, non chiede impegni gravosi, puoi decidere tu quanto tempo impegnarti. Ma in cambio ricevi molto, ti arricchisce e ti avvicina a una realtà che non tutti conoscono, dove trovi belle persone che sono estremamente vere. Perché proprio con noi? Perché questi ragazzi, anche se molti non sembra, hanno molto da insegnare e hanno voglia di divertirsi e di stare insieme come tutti quanti noi.
Se ti diciamo la parola “Insieme” cosa ti viene in mente?
Mi sa che ho già dato la mia risposta…

Nome: Franca Carla
Cognome: Mapelli
Età: 74 anni

Da quanti anni conosci la Cooperativa Insieme? Come sei venuto a conoscenza della Cooperativa?
Dalla su apertura
Cosa ti ha spinto a fare il volontario?
MI ha spinto la fiducia nelle persone che hanno fondato la Cooperativa e la possibilità di aiutare gli altri
Il tuo primo giorno da volontario: cosa ti ricordi?
La gioia di trovarmi con tanti amici a condividere il progetto
Un episodio curioso che ti è capitato in questi anni al CDD o al CSS?
Tante cose, non saprei in particolare.
Il più bel ricordo che hai vissuto con i ragazzi e gli altri volontari?
L’incontro con loro
Cosa diresti oggi ad una persona che vorrebbe fare il volontario per Cooperativa Insieme? Perché proprio con noi?
Perché Insieme è bello!
Se ti diciamo la parola “Insieme” cosa ti viene in mente?
L’amicizia

Nome: Filippo
Cognome: Fedeli
Età: 76 anni

Da quanti anni conosci la Cooperativa Insieme? Come sei venuto a conoscenza della Cooperativa?
Dalla sua apertura.
Cosa ti ha spinto a fare il volontario?
Mi ha spinto la voglia di dare un aiuto ai più deboli.
Il tuo primo giorno da volontario: cosa ti ricordi?
Sono un volontario della sera, e ricordo che eravamo tutti più giovani e più numerosi.
Un episodio curioso che ti è capitato in questi anni al CDD o al CSS?
Non saprei.
Il più bel ricordo che hai vissuto con i ragazzi e gli altri volontari?
Gli incontri settimanali
Cosa diresti oggi ad una persona che vorrebbe fare il volontario per Cooperativa Insieme? Perché proprio con noi?
E’ una cosa bellissima.
Se ti diciamo la parola “Insieme” cosa ti viene in mente?
Darsi una mano

Nome: Monica
Cognome: Zanierato
Età: 55 anni

Da quanti anni conosci la Cooperativa Insieme? Come sei venuto a conoscenza della Cooperativa?
Non ricordo di preciso… Saranno forse 6-7 anni, io sono una delle volontarie più recenti. Non conoscevo la Cooperativa, non conoscevo nessuno, ho deciso che volevo provare, ho aperto le pagine bianche e ho telefonato.
Cosa ti ha spinto a fare il volontario?
Ero in un periodo di crisi personale. Avevo bisogno di rimettermi in gioco, di ricominciare a fare qualcosa per gli altri e ho pensato al mondo della disabilità, forse anche col pensiero rivolto a una mia cugina speciale a cui sono molto legata, nonostante abiti lontano.
Il tuo primo giorno da volontario: cosa ti ricordi?
Sicuramente ero tesa, mi sembrava di entrare in un altro mondo, ricordo ancora i due ragazzi che avevo a fianco per lavorare e i loro sorrisi: erano Federico e Isabella. Ma ricordo più volentieri il secondo giorno, quando i ragazzi mi hanno stupita ricordandosi di me, accogliendomi con il calore che sempre ci riservano quando arriviamo da loro. Per mesi quella accoglienza festosa mi ha fatto sentire come una principessa goni volta che entravo in CDD…
Un episodio curioso che ti è capitato in questi anni al CDD o al CSS?
E ‘ una sciocchezza, ma mi è rimasta “dentro”, perché racconta bene la semplicità di questi ragazzi: un giorno, tanto per farla parlare, ho chiesto alla ragazza che avevo a fianco come si chiamasse la sua mamma. Ci ha pensato su un po’ e poi, con un gran sorriso mi ha detto semplicemente “mamma!”
Il più bel ricordo che hai vissuto con i ragazzi e gli altri volontari?
Con le volontarie della banca del tempo e credo 3-4 ragazzi siamo andati al parco di Gorgonzola. Una passeggiata, poi una panchina, un cerchio, leggiamo loro delle favole. Prima di rientrare capita che ci fermiamo in un bar lì vicino per un caffè o un ghiacciolo. Quel giorno particolare si è avvicinato un signore, un perfetto sconosciuto, e ci ha chiesto: “Permettete che vi offra io il caffè?” Un gesto carino, istintivo, un farsi prossimo che mi ha colpito, mi ha fatta sentire parte di un mondo bello.
Cosa diresti oggi ad una persona che vorrebbe fare il volontario per Cooperativa Insieme? Perché proprio con noi?
Direi di non avere timori, i nostri ragazzi davvero ci mettono subito a nostro agio, hanno tanto bisogno di noi quanto è l’affetto che riescono a trasmettere. Ed essere volontario “Insieme” è davvero semplice, non occorrono competenze particolari, corsi complicati, divise da indossare. Si può cominciare con un’ora la settimana, come ho fatto io… poi loro ti rubano il cuore e il resto viene da sé, senza forzature….
Se ti diciamo la parola “Insieme” cosa ti viene in mente?
Non devo neanche pensarci: il logo della Cooperativa, quel girotondo perfetto, azzurro come il cielo…